giovedì 30 ottobre 2014

Anna al Gaslini.





Oggi consegna veloce ma quanto mai necessaria alla T.I.N. del Gaslini.
Già. Dopo la pausa estiva, abbiamo ricominciato a vederci a fine settembre ma poi, grazie ad una malefica sciatalgia che mi ha bloccato finora, non sono riuscita a fare la consegna in tempi brevi.
Le cose preparate erano davvero tante ma soprattutto curatissime nei dettagli e nella qualità dei materiali usati, insomma una delizia !
Come sempre ognuno dei 23 kit primo legame contiene: un lenzuolino per il wrapping, una copertina, un minibodybù, un cappellino e un paio di scarpine.

Simona, la caposala della T.I.N., mi aveva già contattata e  aspettava con ansia l'arrivo di Cuore di Maglia. Dopo aver fatto due piani a piedi (ascensore fuori servizio!) camminando come una papera zoppa, mi è bastato vedere i sorrisi delle mamme che aspettavano di consegnare i loro biberon pieni di latte e di un papà emozionatissimo che hanno riconosciuto la mega scatola del Cuore per riprendermi in fretta. E' stata un'accoglienza piena di affetto e riconoscenza, mi hanno raccomandato di dire "grazie" a tutte le donne che collaborano instancabili e con tanto amore a questo progetto.

La consegna è stata veloce, c'è tanto da fare in questo reparto, si entra e si esce in punta di piedi ma ogni volta un po' più ricchi e con la consapevolezza che sì, non siamo quelle che fanno la calza o forse no....di calzini ne facciamo a centinaia.... potremmo vestirci un millepiedi! Noi facciamo coccole per l'anima di genitori in ansia e per piedini piccini di grandi lottatori.
E questo è tutto!


Anna Mori, Ambasciatrice Cuore di Maglia, Genova

martedì 28 ottobre 2014

Ci saremo.


Saremo qui.
A Firenze, alla Fortezza da Basso.
Cuore di Maglia ci sarà, come lo scorso anno.

Un posto dove trovarsi e conoscersi, fermarsi per una chiacchiera, un saluto e due giri di ferri, ripassare un punto o confrontare il proprio Sacco Nanna.

La squadra di Firenze al gran completo, efficiente e attrezzatissima di tisane e biscottini, capitanata dall'Ambasciatrice Mirella Sbolci saranno lì a fare gli onori di casa.

Ci vediamo là
Fortezza Da Basso - Viale Strozzi 1, Firenze
Padiglione Spadolini    
Stand I 171

                         

sabato 25 ottobre 2014

A Catania, il Cuore batte fortissimo.




Con immensa gioia lunedi 13 ottobre ho effettuato una nuova consegna di sedici mini corredini alla UTIN del Nuovo Ospedale Garibaldi di Catania. Mi accompagnava una cara amica, Elvira,  che tanto ha sferruzzato perchè questa consegna si realizzasse.
Gli  ultimi mesi sono stati complicati poichè il gruppo catanese di Cuore di Maglia si è numericamente ridotto e non sono mancate incomprensioni e fraintendimenti.

Ma nel pieno rispetto del principio del "Back to Basic" ci siamo ritrovate in "poche ma buone" attorno a un tavolo a sferruzzare, per completare i corredini necessari.
Ce l'abbiamo fatta alla grande e prova ne sono stati i sorrisi e la festa con cui ci hanno accolto in reparto i medici , le infermiere e le neo mamme.

Ancora una volta sedici bimbi indosseranno coloratissimi sacchi nanna e deliziosi berrettini illumineranno i loro visetti. Questa è l'unica cosa che conta. Non abbiamo fatto nessuna foto, nel pieno rispetto delle regole dell'Ospedale.

Felice di questo Cuore, 

Mariella Fornello. Ambasciatrice Cuore di Maglia a Catania.  

Un compleanno a Seriate.

Che la consegna coincidesse con la data del mio compleanno ovviamente era già un bel segno che sarebbe stata un'altra super consegna....MA è stata ancora più bella di quel che pensavo...
Entrate in reparto ci siamo trovate la tavola imbandita con torta e biscottini a forma di cuore come ringraziamento per la nostra collaborazione con l'ospedale che ormai dura dalla primavera del lontano 2012; ad accoglierci c'erano la Primaria Dottoressa Antonietta Auriemma, la caposala Daniela Caroli, la nostra referente Alessandra con Eleonora e Cristina.


 Questa volta ho portato con me le Cuoresse di Leffe Knit , ultimo gruppo nato nella provincia di Bergamo e del gruppo fa parte la nonna Olga quindi come non farle fare un bel giro del reparto?? il giro poi lo hanno fatto tutte...ormai ci vogliono proprio bene!!!


Sono state molto contente di tutti i nostri lavori e ci hanno ufficialmente invitato alla festa di Natale del Reparto che si terrà il 20 Dicembre, e noi siamo già emozionate e felici, circondate da gomitoli bianchi e rossi!
.
Da Seriate è tutto.

Clara Sapienza- Ambasciatrice,  sempre più contenta, Bergamo.

giovedì 23 ottobre 2014

La Riunione delle Ambasciatrici.

L'abbiamo già ribattezzata la Sagra dell'Amba. 

Stiamo definendo gli ultimi dettagli per sabato 8 novembre, giorno in cui si terrà la seconda riunione annuale delle Ambasciatrici di Cuore di Maglia.

Tutto questo perchè vogliamo parlarci, almeno una volta all'anno, condividere le esperienze e le cose, belle e meno belle, inerenti a un incarico così importante come quello di rappresentare Cuore di Maglia nella propria città, nella propria zona, presso il proprio Ospedale di riferimento.

Ci è sembrato giusto stabilire una data solo per  Ambasciatrici e Assistenti , al di fuori del consueto Camp di Aprile, proprio per focalizzare l'attenzione su chi ha maggiori responsabilità.
Perciò, è ufficiale

Sabato 8 novembre 2014
Hotel NH Lingotto
Via Nizza 262
Torino
Dalle ore 14 alle ore 18


Per chi di voi ne approfitta per trascorrere un fine settimana con la famiglia a Torino, città bellissima e ricca di fascino e storia, ecco alcune informazioni sul Lingotto che potranno esservi utili.

Le strutture dell'hotel NH Torino Lingotto fanno parte dell'opera di riqualificazione dei vecchi stabilimenti della Fiat a Torino. Collegato al centro congressi del Lingotto e a un complesso di negozi e cinema

•    A 10 minuti di metropolitana dal centro di Torino e a pochissime fermata dalla stazione Porta Nuova, per chi arriva in treno. All'uscita della metropolitana, l'NH è pochi passi dietro di voi, sulla destra.
•    A breve distanza a piedi dal Museo dell'Automobile, che ospita una collezione di circa 200 modelli d'auto 
•    Di fronte a Eataly, il centro di gastronomia italiana.

Ma non è tutto.
Sempre sabato 8 novembre, all'Otto Gallery, presso il Ristorante Le Delizie del Grano, si terrà come ogni secondo e quarto sabato del mese, il Knit Cafè Lingotto.con Cristiana.

Perciò, chi di voi arriverà in mattinata, ci sarà anche questa possibilità.
Infine, stiamo pensando di riservare due tavoli presso Rosso Pomodoro, in maniera da poter pranzare insieme prima dell'inizio dei lavori.



Direi che è tutto.
La Sagra dell'Amba è quasi pronta.

Vi aspettiamo, 

Cristiana e Laura.





martedì 21 ottobre 2014

Moncalieri - Consegna a domicilio!


Nelle scorse settimane un pacco spedito dalla sede verso l'ospedale S.Croce a Moncalieri si è perso oppure è tornato indietro per chissà quale disguido. Succede, e comunque si rimedia!  


L'ospedale è in alto in alto sulla collina di Moncalieri, e dopo una salita ripidissima che mi ha lasciata senza fiato... ho preso l'ascensore per l'ultimo piano, il sesto. E lì su, in cima, non solo la vista ma soprattutto l'accoglienza sono state straordinarie!  E' stato un vero piacere per me conoscere la referente Laura, le caposala Rosalena e Anna e tutta l'equipe medica della TIN. Sarà pure un piccolo reparto con pochi bambini, ma non manca certo l'entusiasmo, il coinvolgimento e la passione per il proprio lavoro.  


Estendo a tutti il sincero ringraziamento per i bellissimi lavori fatti, per la cura dei dettagli e la qualità dei filati che non manca di essere apprezzata ogni volta. Ritornerò con piacere, basta una telefonata!
Cristiana

lunedì 20 ottobre 2014

Come una festa


Ecco le foto della consegna fatta giovedì 16 ottobre alla TIN del Maria Vittoria. Sono stata riconosciuta subito dalla grande borsa  da cui spuntavano i pacchettini con il cuore. 
"Sì, ci siamo sentite ieri per telefono ed eccomi qua!" 
Entro con la caposala Ginepro nella solita saletta e comincio a mettere sul tavolino un pacchetto dopo l'altro, i minibodybù, i kit, i twist e anche dei deliziosi piccoli cardigan in una merinos bellissima!
Tutte le infermiere si passaggio sbirciano e si fermano a guardare con meraviglia e gioia. Arriva anche la dottoressa Guala che ammira soddisfatta e mi dice "ma questa lana è assolutamente meravigliosa!" 
E' una grande soddisfazione e motivo di orgoglio il vedere riconosciuto, anche al tatto, la qualità dei lavori che tutte voi realizzate per i piccini di Cuore di Maglia!
Il kit Primo Legame in rosa e bianco viene subito messo da parte per una bimba di nome Martina, le starà benissimo, auguri piccolina! 
Anche questa volta esco con la borsa vuota e il cuore pieno di gioia!
Cristiana 


domenica 19 ottobre 2014

La prima volta


C’è sempre una prima volta per tutto.  Anche se ne hai viste tante nella tua non breve vita, se ti consideri provata da molte esperienze, se hai indossato mille volte la corazza e sei partita con la lancia in resta, c’è una prima nuova volta per emozionarti,  per sentirti coinvolta,  per stupirti, per commuoverti davanti a realtà sconosciute, con  il cuore stretto in uno spasimo indicibile,  per rattristarti e poi per gioire, per aver voglia di gridare hurrà dall’entusiasmo, per  correre incontro a persone mai viste prima e congratularti, condividere i loro sentimenti  con sincerità profonda, per partecipare, per aver voglia di fare di più e meglio.

A me tutto questo sconvolgimento emotivo è successo venerdì scorso, 17 ottobre, all’ospedale Sant’Anna di Torino, accompagnando la vice presidente di Cuore di Maglia, Cristiana Brenna,  a una conferenza presso il reparto di Terapia Intensiva Neonatale. 

Il  tema era l’interazione tra il personale paramedico, medico e i genitori dei nati pretermine, in particolare la figura del padre, e di come questa interazione attiva sia necessaria e quanto mai determinante per il successo delle cure. 
Altro aspetto approfondito in sede di conferenza è stato la personalizzazione dell’iter medicale,  di come sia importante cogliere l’unicità dei piccoli pazienti , di spiare e notare azioni e reazioni individuali e di come sia necessario per questo fine addestrare i genitori con strumenti semplici quanto efficaci, come una guida della struttura del reparto, un diario di bordo - eh sì, è proprio un viaggio in un oceano in tempesta!-,  su cui annotare le quotidiane osservazioni, la creazione di un ambiente per quanto possibile sereno e domestico per le mamme e i papà, nel lungo periodo di permanenza in ospedale, accanto ai loro piccolini.

E se la professionalità competente  di tutto il personale era data per scontata, non altrettanto lo era il coinvolgimento,  lo scrupolo, direi il “tifo” con cui i relatori Antonella Bombardieri e Giusy Bonfante per la TIN del S.Anna, e Raffaella Doni per il progetto "Un abbraccio che fa crescere", hanno presentato le problematiche dibattute. Palpabile e concreta era l’emozione quando hanno preso la parola alcuni genitori, finalmente sereni, o con lo spavento ancora negli occhi, che hanno illustrato il loro faticoso cammino.

E Cuore di Maglia c’era, a testimoniare che questa avventura faticosa, impegnativa, esaltante, dolorosa sempre, talvolta disperata, non è vissuta solo all’interno delle mura di un ospedale, ma ci appartiene, ne siamo consapevoli e partecipiamo. Lodata, corteggiata, disputata per i suoi twist, per i berrettini che rendono unico il piccolo nell’incubatrice, per i doudou che consentono un rapporto intenso e continuo tra mamma e neonato. Con la preghiera di farne ancora, di farne tanti, perché si consumano, si regalano, accompagnano i piccoli quando finalmente vanno a casa! 
E con la richiesta di creare qualcosa di nuovo facile da afferrare da quei ditini che sono così microscopici che sembra impossibile siano capaci  di  stringere  e invece sono tenaci e cercano con tutte le loro forze di aggrapparsi a qualcosa dia loro sicurezza, come il cordone ombelicale quando erano nella pancia della mamma.

Ecco la nuova “ mission” : bruchi, millepiedi, lucertole, serpentelli morbidi e paffuti adatti a quelle piccole mani; colorati, cicciottelli, irregolari come cordoni di salamini per meglio stimolare i sensi.
Cuoresse ci siete, vero? Io son corsa a casa e mi sono inventata qualcosa!


Nonnalu’


Cosa posso aggiungere se non un sincero grazie a Nonnalù per aver partecipato e per aver condiviso con noi la sua intensa emozione.
Il mio titolo avrebbe potuto essere "Come la prima volta". Dopo tante consegne, incontri ed esperienze in TIN, anch'io non smetto di commuovermi e lasciarmi coinvolgere dall'intensità e dalla fragilità della vita che vuole sbocciare, dalla bellezza e unicità di ogni storia, dalla passione e dall'amore che, aggiunti alla professionalità richiesta dal proprio ruolo, diventano dono di sè.
Per noi continuerà ad essere bello e gratificante lavorare al Primo Legame, creando con fantasia e tenerezza tutto quanto possa essere necessario, utile e di conforto. 
In occasione di questo incontro abbiamo consegnato quanto raccolto in questi mesi: twist, doudou, cappellini e scarpine di cotone baby. Grazie di Cuore!
Non c'è rimasto più nulla, perciò, con rinnovato entusiasmo, rimettiamoci al lavoro!
Cristiana